CURE NATURALI ← VS → CURE SINTETICHE

Su questa pagina vorrei provare a mettere in chiaro la differenza che c’è tra l’ormai “normale” gestione del proprio “benessere” attraverso la chimica sintetica e le tecniche mediche invasive..nonché l’atteggiamento di indifferenza nei confronti della Natura (da cui deriviamo e a cui..per ora..siamo legati)

..e l’atteggiamento consapevole e cosciente di appartenere ad un Sistema Organico Universale con le sue regole naturali e cosmiche (noi deriviamo dalla terra che abbiamo sotto i piedi e dal Cosmo..o Cielo..che abbiamo sopra la testa..)

..che è poi la “mission” di questo Blog..

Spesso si confonde chimico con sintetico..

..chimico è tutto!..ogni elemento chimico (naturale e non) è registrato sulla Tavola periodica degli elementi..(gli scienziati si sono presi la briga di diversificare tutto e catalogare ogni particella chimica che abbiano potuto scoprire o riprodurre..)

Quindi parlare di chimica non significa necessariamente parlare di qualcosa lontano dalla nostra economia organica naturale..

..mentre parlare di sintetico..già mi fa annebbiare la vista! 😀

Cosa significa sintetico?

Parlare di questo in modo completo è impossibile in questa sede..è un argomento troppo ampio che andrebbe allargato su ogni elemento che ci circonda..e alla fine avremmo il mal di testa.. 😀

..quindi parlerò solamente della nascita dell’Aspirina (..a proposito di mal di testa.. 😀 ) che basterà come esempio per abbracciare il senso di tutto il panorama farmaceutico passato presente e futuro..

Ne ho accennato anche nella sezione dedicata allo Stress e nell’articolo Il senso della cura della salute..

L’Aspirina è stato il primo medicinale di sintesi..ad imitazione dell’acido salicilico naturale (o salicina) contenuto nel salice bianco (e in diversi altri vegetali)

Premetto che per raccontare questa storia mi avvalerò dell’aiuto di Google..perché la chimica non è mai stata il mio forte..

..ma il discorso andrà poi ben oltre la chimica..

Quindi..l’Aspirina da dove deriva?

Il principio attivo dell’Aspirina è l’acido acetil-salicilico..sintetizzazione e modifica dell’acido salicilico naturale (o salicina)..

Su Wikipedia ho scoperto che questa sostanza (quella naturale..) era conosciuta già dai tempi di Erodoto..che narra di un popolo molto più resistente di altri alle comuni malattie che era solito mangiare le foglie del salice..

Ippocrate invece descrisse una polvere amara estratta dalla corteccia di salice..utile per alleviare il dolore e abbassare la febbre..

..un rimedio simile è citato anche dai sumeri..dagli antichi egizi..dagli assiri..e anche dai nativi americani..

In tempi più recenti fu estratto il principio attivo che si presenta sotto forma di cristalli e fu chiamato salicina..

..visto che questa è una sostanza abbastanza acida quando si scioglie in acqua (pH 2,4) venne ribattezzato come acido salicilico (nome datogli da un chimico calabrese di stanza a Parigi..siamo attorno ai primi dell’ottocento..)

Nel 1860 Hermann Kolbe e i suoi studenti dell’Università di Marburgo riuscirono a sintetizzare l’acido salicilico, immettendolo poi sul mercato nel 1874 a un prezzo dieci volte inferiore all’acido estratto dalla salicina (da Wikipedia)

Con altri passaggi che non sto ad elencare fu prodotto l’acido acetil-salicilico..il principio attivo sintetico proprio dell’Aspirina..

..che fu brevettata dalla Bayer il 6 marzo 1899..

Tutta questa storia a cosa ci è servita?

..per comprendere che la sintesi dei medicinali è solo un fatto economico e di potere farmaceutico..e non è assolutamente riconducibile ad un’azione migliorativa della salute!

Sintetizzando il principio attivo del salice si sono potuti abbattere i costi e..modificandolo..permettere un brevetto che sarebbe stato impossibile ottenere per una sostanza naturale che poteva avere mille varianti (diversi principi attivi simili da diverse specie vegetali..)

A parte il discorso politico economico..dovrebbe apparire chiaro che da quando le foglie di salice furono usate da un popolo molto più resistente di altri alle comuni malattie grazie alle loro proprietà..fino all’avvento dell’Aspirina..che “risolve” sintomi vari..”regalando” però un sacco di effetti collaterali..il passo è stato..”dannoso”!

A questo punto potremmo già osservare una differenza sostanziale..

..il principio attivo presente in natura ha un certo effetto..e apparentemente sembra non ci siano differenze tra quello sintetico e quello naturale..

..ma se ne osserviamo bene le caratteristiche noteremo che l’acido salicilico naturale non dà effetti collaterali..o magari li dà blandi ma facilmente risolvibili (perché comunque un principio attivo isolato dal resto della pianta che lo contiene è comunque un prodotto chimico concentrato..ed è sempre tossico a certe dosi..)

..mentre quello sintetico..essendo inorganico..è faticosamente utilizzabile e comunque difficilmente assimilabile..quindi in qualsiasi quantità stressa l’organismo e lo mette a rischio di altri disturbi..

Poi..in genere..un rimedio naturale ha uno spettro d’azione molto più ampio di quello sintetico..

..il succo di una pianta..per esempio..oltre al principio attivo che agisce sul malanno (che aiuta l’organismo a guarire..) ne ha molti altri che sostengono l’azione curativa..indirizzando tutto l’organismo nella stessa direzione..

A questo punto mi sento in dovere di consigliarti un libro utile per comprendere bene questa caratteristica..

..è un classico..scritto da un pioniere della fitoterapia e aromoterapia moderna..Jean Valnet..

Fitoterapia

Tutti i medicinali ordinari nascono dalla sintesi di un principio esistente in natura (che verrà poi manipolato e potenziato)

..oppure vengono prodotti per sintesi antagonisti alla malattia ad imitazione delle sostanze utilizzate dal Sistema Immunitario per combatterla..

..e quando questo non basta si usa qualcosa di ancora più “potente”..come il bisturi e radiazioni varie..(ed ora si inizierà anche a modificare il DNA!..quale occasione migliore con il (o la) Covid19 che obbligherà ad azzerare tutti i dubbi etici?)

Ma l’essere umano come fa a credersi migliore della Natura da cui nasce?

Gli animali selvatici..che lasciano fare alla Natura..non si ammalano mai..quando ne hanno bisogno cercano erbe..bacche..riposo..e tornano in forma nel tempo necessario..e la loro vecchiaia dura qualche giorno..qualche giorno prima di morire..

..qualche giorno per trovare un posto tranquillo ed isolato per morire in pace..

Ma noi non siamo (solo) animali! (tu dirai)

Rispetto agli animali si dice che l’essere umano abbia un “quid” in più..qualcuno parla di Coscienza..altri di Corpi Sottili..e ancora di differenze nell’ego..

..non voglio iniziare una diatriba tra animalisti e non..non serve al nostro scopo..che è quello di comprendere come Vivere a Lungo in Salute..

..quindi io direi che per questo..inizialmente..sia meglio seguire l’insegnamento degli animali prima di quello degli dei!

Quindi ricapitolando..in queste prime righe abbiamo potuto constatare che l’essere umano..con la sua “coscienza superiore”..ha modificato la Natura come ha voluto..e prodotto un sacco di sostanze sintetiche dannose sia a se stesso che all’ambiente che lo circonda..

..tra cui medicinali che bloccano qualche malanno..ma non permettono la Salute..tengono in vita..ma negano la Guarigione..non permettendo l’unità tra il Corpo Fisico e i Corpi Sottili..

Dei Corpi Sottili ho cominciato a parlarne nella sezione Ecco cosa devi fare per restare in Salute..

..e sugli articoli..Cosa significa essere in salute..L’Arte di Guarire..Il nostro potere di Autoguarigione..L’Arte di Morire..

La medicina ordinaria contrasta la “malattia” senza badare al Corpo su cui sta agendo..anzi!..mettendolo da parte..limitandone il movimento..

..per esempio l’antibiotico..

..ha un’azione sui batteri straordinaria!..può distruggerli in un batter d’occhio!

..solo che distrugge anche i batteri utili all’organismo..quelli che se lasciati lavorare potrebbero risolvere da soli la situazione..magari aiutandoli un po’..

..la penicillina..per esempio..è una sostanza antibiotica estratta da certe muffe..che sono comunque muffe comuni..

..se quella in commercio fosse estratta da queste potrebbe anche essere utile..

..ma quella che acquisti in farmacia è sintetica!

Si crede che la muffa sia tossica..ma lo è solo nelle persone con il Sistema Immunitario danneggiato..come qualsiasi microrganismo naturale e non..

..tanto che si usano ogni sorta di sostanze antimuffa sugli alimenti..sugli oggetti..nelle case..e nell’ambiente..che fanno certamente più male della muffa stessa..

Quindi se assumessimo alcune spore di muffa ogni tanto..come nelle antiche culture..come in quella greca..nell’egizia..e anche in quella cinese..aiuteremmo il Sistema Immunitario (sano..) a combattere le infezioni..

Lo so che stai già distorcendo il naso..corrugando la fronte..pensando se continuare a leggere o..scappare! 😀

..e non ho ancora finito! 😀

Quindi..dicevamo..avevamo dei rimedi naturali a portata di mano (e li abbiamo ancora!) ma li abbiamo lasciati per roba sintetica..

..rimedi efficacissimi che non sono pericolose medicine sintetiche!

..abbiamo parlato del salice e della muffa..cose che venivano usate comunemente come alimento..o presenti negli alimenti..a volte volutamente (formaggi vari..fermentazioni vegetali..)..altre volte casualmente (alimenti non proprio freschi..una volta non esisteva il frigorifero! :D)

..come ce ne potrebbero essere in qualsiasi cibo che consumiamo comunemente..peccato che la maggior parte dei prodotti industriali che acquistiamo sono snaturati da sostanze e azioni disinfettanti e antimuffa..(spero tu non usi l’Amuchina quando lavi le verdure! 😱 )

..e spesso pure quelli artigianali!..per poterli vendere più a lungo..

Ma torniamo a noi..

Quindi cosa fa la medicina ordinaria?

..con sistemi innaturali ed invasivi pone una barriera mirata e potente all’invasione della “malattia”..agendo sui sintomi più evidenti della malattia stessa..e debellando gli eventuali microrganismi che la provocano..

..questo ponendo l’organismo in una sorta di standby dove ogni azione endogena viene fermata per permettere solamente l’azione medica esterna (per permettere questo in certi casi viene provocato addirittura il coma farmacologico!)

É come negare ogni potenzialità vitale dell’essere umano per dare ragione ad una scienza medica che ne prenderà in esame solo la forma! (anzi..la forma di un solo pezzettino per volta!)..ma niente di ciò che lo rappresenti veramente..(e che rappresenti realmente la “malattia”..)

..e questo danneggiando tutto quello che c’è attorno all’eventuale organo malato (intanto il resto è sano..o al massimo si cura dopo! )

C’è anche da considerare che la medicina ordinaria usa medicine sintetiche per bloccare i malanni..impedendogli di espellere dall’organismo le tossine che producono..(eliminando i sintomi che permettono proprio questo!)

..questo è un grave errore perché queste tossine vengono accumulate nell’organismo pesando su organi vari e danneggiandoli nel tempo..(nella sezione Ecco cosa devi fare per restare in salute parlo del Principio di Guarigione..)

Ma a chi crede in Dio sembra che tutto questo sia giusto?

Chi pensa che l’essere umano sia qualcosa di più di un corpo fisico (sano o malato che sia..) crede sia la cosa giusta?

Ora vi racconto un’altra storia medica personale (come quella del dente e del calcolo al rene..ricordate?..ne parlo nella Home Page..)

Un giorno caddi sciando facendomi male ad un ginocchio..subito sembrava niente (infatti quel giorno continuai a sciare..)..ma dopo qualche giorno quasi non riuscivo più a camminare..

..mi dissi che era la botta..e che in qualche giorno il dolore sarebbe passato..

..ma dopo un mese zoppicavo sempre uguale..e cominciai a preoccuparmi..

..allora presi appuntamento da un ortopedico (dicevano che fosse molto bravo..) e..dopo aver fatto una risonanza magnetica..andai alla visita..

Il medico prese in mano le foto delle risonanze e trasalì!..

..rilevò che avevo il menisco più grosso del normale!..bisognava intervenire!

Con i metodi persuasivi tipici dei medici (..lo imparano all’università..) cercò di convincermi ad un intervento che mi avrebbe riportato il menisco alla giusta dimensione..

..e io ascoltavo..ma mi girava in testa la frase..”ma cosa c’entra questo con il dolore che provo da più di un mese?”..

Parlò per più di mezz’ora (e se la fece anche pagare bene! 😀 )..dicendomi anche che non era un’operazione che se ne fanno molte (mi sa che fosse la prima per lui.. 😉 ) ma che poi avrei avuto la mobilità perfetta..

..cominciai a riflettere..”mobilità perfetta”..ma io ho la mobilità perfetta!..forse è per questo che non riesco a mettermi nella posizione del loto nello Yoga..(con le gambe allacciate)..ma per il resto mai avuto problemi!

..ero decisamente perplesso..

Aspettai che finisse di parlare..con tanto di prenotazione per l’intervento!..il 24 aprile..più o meno un mese e mezzo dopo..”È fortunato che si sia liberato un posto!..se no avrebbe dovuto aspettare anche sei mesi!” (mi sa che non voleva stare con la moglie nel weekend del 25 aprile.. 😉 )

Ero già pronto per per uscire dallo studio..però gli chiesi ancora..”ma il dolore che sento dipende da questo?”..

..lui riprese in mano la risonanza e mi fece vedere una parte nera sul ginocchio dicendomi che era il trauma e che si sarebbe risolto in 4 – 5 mesi..(una specie di ematoma osseo che si riassorbe molto lentamente..)

Io uscii da lì sempre più perplesso..menisco grosso..trauma..4 – 5 mesi..intervento..ma l’altro menisco sarà uguale!..dovrà operare poi anche l’altro!..e il ritorno alla normalità?..quanto tempo passerà prima che potrò di nuovo..correre?!

Mi dissi che avrei aspettato un mese e poi avrei deciso se fare o no l’intervento..

Tu cosa pensi?

..secondo te l’ho fatto?

Noooooo!!!!

Dopo un mese gli telefonai e disdissi l’intervento..e il 25 aprile sgambettavo tranquillo (ancora zoppicando un po’..) sul lungomare di Viareggio.. 😉

Quindi..proseguendo su questa linea di confronto tra la medicina ordinaria e quella naturale..

..possiamo dire che la medicina ordinaria prende in esame un organismo dividendolo in “pezzi”..ognuno curabile diversamente dall’altro..

..snaturandolo e riducendolo ad un meccanismo senza Anima..(all’Anima ci pensa la Chiesa!)

..solo in modo sintomatico e contrastando ogni attività autocurativa endogena..

Qualsiasi “guarigione” dovuta alla medicina ordinaria rompe qualcosa nelle proprietà realmente umane che ci caratterizzano..che poi diventa difficile riparare..se non impossibile..

Come si comporta invece un medico naturopatico?

Prima di tutto un operatore del naturale (preferisco chiamarli così..perché spesso non sono laureati in medicina..) prende in esame tutto l’organismo..anche se deve curare solo un’unghia incarnita..

..poi la sua azione sarà solo di rinforzo a quella già esistente nell’organismo stesso..

..potrà prescrivere dell’acido salicilico (di estrazione naturale) per lenire il dolore..ma non considererà mai guarigione la riduzione di questo..

..cercherà invece la causa del malanno che lo origina..l’anomalia fisica o psichica che sta pressando l’organismo e che fatica ad evolvere in guarigione..

Nei tempi passati i malanni erano causati quasi esclusivamente da problemi psicosomatici o da stress fisico..e ne soffrivano soprattutto gli aristocratici..che dovevano gestire cose più grandi di loro..

..i malanni nel popolo invece nascevano quando questi viveva nell’indigenza..

Andando più indietro nel tempo..quando l’essere umano non aveva ancora maturato grandi ambizioni e si accontentava di aver scoperto il fuoco e qualche suppellettile antenata del frullatore..le malattie come le conosciamo noi non esistevano..

L’essere umano seguiva l’andamento della Natura come gli animali..con ovviamente quel quid in più che gli faceva immaginare un mondo al di là dell’orizzonte..(che organicamente parlando non ci è mai stato molto utile.. 😀 )

..quindi manteneva la salute senza doverci pensare ogni giorno..perché ciò che aveva attorno era ciò di cui aveva bisogno per Vivere a Lungo in Salute..(fino agli anni 70 non si parlava neppure di BIO..che fu la risposta successiva ai già buoni 10 – 15 anni di “chimicazione” degli alimenti..)

Intuitivamente sceglieva i cibi adatti e..all’occorrenza.. le eventuali erbe curative..

..poi nella tribù c’era sempre uno sciamano che aiutava a comprendere le necessità e a raddrizzare qualche devianza organica (..e spirituale..)

I tempi odierni sono un po’ differenti da quelli..

..ormai abbiamo creato un mondo che non ci somiglia più..quasi del tutto sintetico e asettico..dove tutto viene catalogato..controllato..suddiviso..e ricercato tra gli scaffali di un supermercato..

..quindi anche la qualità della Salute andrà tenuta sotto controllo (non solo la “malattia”!)..comprendendone le caratteristiche e leggendo le “istruzioni” per mantenerla..come quando si leggono le istruzioni del cellulare nuovo..o l’etichetta degli alimenti che si acquistano..

..perché perdere la Salute è sempre più facile!

Penso di aver dato un’idea della differenza tra medicina ordinaria a base sintetica (o peggio!)

..e quella naturale che si avvale di sostanze organiche presenti in Natura..allineate all’economia anch’essa organica dell’essere vivente (umano..animale..vegetale..)

Ora vorrei indicare alcuni tipi di cure naturali..alcune antiche..altre più moderne..

..alcune tradizionali..altre originali..singolari..prodotte da una vivida intuizione..

Prima di tutto una disciplina medica unica e incredibilmente originale..

l’Omeopatia

Ne parlo in quasi tutte le sezioni e gli articoli di questo Blog..

É nata ai primi dell’800 ad opera del Dott. Samuel Hahnemann ..ma del principio su cui si basa ne parlava già Ippocrate..

..similia similibus curantur..

Cosa significa?

..che il simile cura il simile..che un rimedio non deve andare in contrasto con la “malattia” ma assimilarsi ad essa..

..i malanni quindi in Omeopatia si affrontano con rimedi che normalmente..in dose ponderale (massiccia)..producono gli stessi sintomi della “malattia..

..ma molto diluiti e potenziati la curano..(a cui viene dato il nome in latino per diversificarsi dalla medicina ordinaria che usa il greco..e che viene indicata in questa disciplina come allopatica = dei contrari dal Dott. Hahnemann..)

Detta così sembrerebbe un metodo sintomatico..ma se ben applicato penetra nelle profondità dell’organismo e accompagna il malanno all’uscita..ristabilendo la Salute..

Qui potrei scrivere “malattia” senza virgolette..perché in Omeopatia la malattia è una condizione del malato in relazione ad un malanno e non ha per forza un nome roboante..perché ovviamente viene presa in considerazione la condizione del malato in relazione ad essa e non il contrario..

In genere viene dato il nome del rimedio direttamente al malato più che alla malattia (essere un tipo Cocculus..un tipo Stramonium..io per esempio sono stato per lungo tempo un tipo Lycopodium..)

Molti rimedi omeopatici in dose ponderale sono veleni..ma molto diluiti agiscono beneficamente sullo stato di malattia..

Lo stesso rimedio omeopatico può curare sia il raffreddore che la gastrite perché la sua efficacia dipende dalla similitudine della sua azione con le caratteristiche con cui si manifesta il malanno nel malato..

Nello stesso tempo ci sono rimedi che possono essere considerati di emergenza..come Aconitum e Belladonna..utilissimi nei primi momenti che si presenti una patologia con innalzamento della temperatura corporea..a seconda delle caratteristiche della febbre andrà usato l’uno o l’altro..

..oppure Arnica in caso di trauma di qualsiasi genere (anche psichico..)..o Drosera in caso di tosse secca..oppure Ipeca per la nausea..in attesa che un operatore esperto possa “aggiustare la mira”..

..perché devi considerare che i rimedi omeopatici sono migliaia!..e con diluizioni infinite!

Alla fine indicherò un paio di libri che potranno trasformarti nel “piccolo omeopata”..ma in ogni caso sarà bene affidarsi ad uno “grande”.. (contattami!)

Una frase del Dott. Hahnemann sintetizza tutto il senso che io ho cercato di dare nella stesura di questo articolo..gli scienziati si ingannano se pensano di trovare la causa materiale delle malattie, perché confondono effetti e cambiamenti patologici con cause della malattia..(da Wikipedia)

Ho parlato nella sezione Ecco cosa devi fare per restare in salute del Principio di Guarigione secondo l’Omeopatia..e quali siano le caratteristiche dell’organismo necessarie per poterne usufruire..che deve comunque disporre della Forza Vitale necessaria per reagire ed espellere il malanno..

..quindi se hai già subito estreme invasioni chimico sintetiche e da parte del bisturi e non hai più tutti gli organi emuntori (per l’espulsione delle tossine..) funzionanti..è meglio che lasci perdere..(scusa la mia schiettezza..ma l’ipocrisia qui è inutile..)

..questo perché il rimedio omeopatico agisce direttamente sull’Energia Vitale che è un flusso energetico molto delicato ed influenzabile e basta poco per dirigerlo diversamente..

..basti considerare che durante una cura omeopatica è necessario astenersi da cibi o bevande troppo aromatizzate..soprattutto da menta..caffè..e camomilla..(almeno nelle vicinanze dell’assunzione..) perché antidotano il rimedio assunto..

..poi è necessaria una disponibilità alla guarigione completa da parte del malato (sai che il malato è sempre il più grande ostacolo alla guarigione?..ne parlo in diverse sezioni del Blog..)

Per saperne di più e servirsene anche autonomamente (ma un operatore esperto certamente potrebbe fare “miracoli”..)

..ti indico ora due libri facili ma completi..tutti e due dal simpatico Ruggero Dujany..(ne ho parlato anche nella sezione Ecco cosa devi fare per restare in Salute..insieme ad altri più “professionali”..)

  • il primo..potrà farti comprendere cosa sia l’Omeopatia in modo molto discorsivo..
  • l’altro..ti insegnerà come usarla efficacemente attraverso un semplice manuale (la mia copia ormai è a pezzi da quanto l’ho usata! 😀 )

Introduzione all’Omeopatia

Manuale Pratico di Omeopatia Familiare e d’Urgenza

Un altro sistema di cura che ha caratterizzato certamente la mia Via alla Salute è stata ..

la Macrobiotica

Questi..più che una tecnica di cura medica..è una filosofia di vita..(niente di religioso!)

Il termine fu adottato per la prima volta da un igienista tedesco..un tal Christoph Wilhelm Hufeland..ai primi dell’800..

..ma la diffusione attuale si deve al tal Georges Ohsawa..che dopo averla sviluppata in Giappone ne permise il successo in Occidente..

Essa si basa sul principio dello Yin e dello Yang che nella filosofia orientale è alla base della comprensione del regno della dialettica (il nostro mondo..)

Lo Yin e lo Yang sono le forze antagoniste che regolano ogni cosa nell’Universo..e il loro equilibrio permette la stabilità di ogni cosa..tra cui la Salute..

Secondo Ohsawa la Macrobiotica “non è una medicina empirica di origine popolare, né una medicina mistica o sedicente scientifica e palliativa, ma l’applicazione, alla vita giornaliera, dei princìpi della filosofia orientale” (da Wikipedia)

Principi che erano presenti anche nella nostra cultura antica (vedi l’alchimia..la spagiria..) ma che per ragioni “politico religiose” furono esclusi dalla comprensione comune..

Grazie ai principi della Macrobiotica potrai comprendere il valore di tutto ciò che ti circonda..le caratteristiche e il livello di equilibrio tuo e di ciò che fa parte del tuo ambiente..

La parte più utilizzata in Occidente è quella relativa alla medicina e all’alimentazione che sono comunque un tutt’uno..a parte alcuni rimedi specifici per malanni particolari (in genere presi in prestito dalla Medicina Tradizionale Cinese..)

La preparazione del cibo..(che ormai è considerata una cosa che fa solo perdere tempo..) e i suoi ingredienti..hanno una grande importanza sull’equilibrio organico..

..mettendo in pratica la Macrobiotica si possono addirittura compensare squilibri ambientali anche molto forti..ne parlo nella sezione sulla purificazione dell’organismo..

Per approfondire ti consiglio di leggere prima di tutto il libro di Georges Ohsawa..

La Dieta Macrobiotica

La Dieta Macrobiotica - George Ohsawa - Libro

..che da le indicazioni di base e filosofiche sulla macrobiotica..dopo averlo letto ti sembrerà che il mondo che hai attorno abbia cambiato aspetto..vedrai “Matrix” scorrerti davanti agli occhi.. 😉

..dopo di che potrai addentrarti in un mondo medico originale ed incredibile..ispirato alla Medicina Tradizionale Cinese..(di cui parlerò tra poco..)

Questi altri libri che ti andrò ad indicare sono scritti da Michio Kushi..successore di Georges Ohsawa..

Io non sono pienamente d’accordo con il proseguo che egli ha dato alla Macrobiotica..

..molto di quello che consiglia è commercialmente “orient-ato”..ed esula da uno dei principi di base che dice che gli alimenti dovrebbero essere a km0 (ma molti alimenti indicati in questi testi sono ormai prodotti in Italia o comunque in Europa..vista la grande diffusione che questa filosofia ha avuto in Occidente)..però ciò non toglie che i suoi libri siano indispensabili per sperimentare questo straordinario metodo di vita..(anche questi testi a casa mia perdono i pezzi! 😀 )

Medicina Macrobiotica

Amazon.it: Medicina macrobiotica - Kushi, Michio, Ferro, L. - Libri

La Nuova Cucina Macrobiotica

..con Aveline Kushi..

..di questi libri ne ho parlato anche nella sezione Ecco cosa devi fare per restare in Salute..e in quella sulla purificazione..

Come ho accennato sopra ora parlerò della medicina più antica e completa esistente..

..una medicina che unisce chimica (naturale)..esoterismo..spiritualità..logica..a tecniche originali ed efficaci che seguono principi derivanti da intuizioni dalle radici millenarie..

La Medicina Tradizionale Cinese

Il postulato principale di questa disciplina medica è che “l’energia vitale del corpo (qi) circola attraverso dei canali, chiamati meridiani, che si ramificano collegandosi agli organi e alle funzioni corporee” (da wikipedia)

Devo dire che non conosco molto da vicino la Medicina Tradizionale Cinese..se non per aver letto alcuni libri su di essa..(non l’ho mai usata su di me direttamente..)

Come ho detto sopra..l’approccio del medico tradizionale cinese è di tipo olistico..cioè prende in esame tutto l’organismo..anche se hai solo un’unghia incarnita..

Fa parte di questa filosofia anche l’atteggiamento del passato secondo cui il medico cinese percepiva una paga per mantenere in salute il paziente..che se si ammalava non veniva pagato fino a guarigione completata!

Fanno parte della Medicina Tradizionale Cinese pratiche come l’agopuntura..il massaggio..ed esercizi fisici come il “Qi Gong”….e la parte “chimica” è tutta fitoterapica..

Come per la Macrobiotica anche questa medicina tiene in considerazione massima il principio dello Yin e dello Yang..come quello del Qi (o Ki in giapponese)..che rappresenta la Forza Vitale..quella che si muove nell’organismo e che va ricondotta all’equilibrio..(la Forza Vitale viene presa in considerazione da tutte le discipline naturali di cura..mentre nella medicina ordinaria questa è un ostacolo!)

Ti consiglio due testi che affrontano tale disciplina da due punti di vista diversi..che risultano comunque complementari..

..il primo più legato alla parte filosofica..e l’altro invece a quella pratica..

Fondamenti di Medicina Tradizionale Cinese

Le Basi della Medicina Tradizionale Cinese

..ma voglio essere sincero..per comprendere appieno questa disciplina è necessario staccarsi da tutti i pregiudizi e dalle convinzioni tipiche della cultura occidentale..

..in questi testi si respira la vera differenza tra l’Occidente (ordinario) e l’Oriente (tradizionale)..dove certe tradizioni millenarie sono ancora presenti e usufruibili senza lunghe ed estenuanti ricerche..

Ma anche l’Occidente ha le sue antiche tradizioni..una di queste è l’Alchimia..da cui nasce..grazie al medico alchimista svizzero chiamato Paracelso..un nuovo indirizzo medico (siamo all’inizio del 1500..)..ovvero..

La Spagiria

Come ho detto sopra..è Paracelso (medico alchimista astrologo) che..derivandola dall’Alchimia..(percorso di innalzamento della comprensione..della Coscienza e della Consapevolezza umana..mediante la trasformazione alchemica dei metalli..)..introduce questa nuova disciplina di trasformazione dei vegetali a scopo curativo..

La differenza tra questa e la fitoterapia classica (..ne parlo dopo..) sta nel raggiungere la Quintessenza del vegetale attraverso pratiche di estrazione molto simili a quelle dell’Alchimia..

Questo fa si che il principio attivo della pianta si leghi alla realtà interiore del malato (ricorda il Corpo fisico e i Corpi sottili..chiamati da Paracelso sale zolfo e mercurio..)

Essendo un campo totalmente aperto all’intuizione..può spaziare in tutti gli ambiti del conoscibile e dell’inconoscibile..del misterioso e della magia..intesa come conoscenza e riordinamento dei fenomeni naturali..tutto orientato in direzione della Salute..(è evidente la similitudine alla Medicina Tradizionale Cinese..e all’Omeopatia..)

Anche qui ti consiglio due libri (che tra l’altro hanno lo stesso titolo..)

  • ..uno più pratico..scritto da Joseph Cannillo..che è anche il fondatore di una seria ditta erboristica dove usa i principi spagirici per produrre i suoi prodotti..Forza Vitale..

Alchimia & Spagiria

Alchimia e Spagiria

..ma se ti intriga l’idea di conoscere più da vicino il fondatore di questa disciplina..Philippus Aureolus Theophrastus Bombastus von Hohenheim..detto Paracelso..ti presento questo primo libro..un ebook molto economico..ma assolutamente interessante..

Paracelso (eBook)

..di Allendi Renè..

..ma ora arriva il vero piatto forte..un libro che..nonostante sia stato pubblicato nel 1531..è un testo di riferimento assolutamente attuale per comprendere profondamente il senso medico di Paracelso..che dopo Ippocrate..è stato colui che meglio ha rappresentato l’Arte Medica nella sua Essenza..un libro che i medici attuali dovrebbero tenere sul cuore..(invece manco sanno che esista..)

Paramirum

Voglio anche indicare un medico spagirico storico in italia..il Dott. Giorgini Martino..da decenni formulatore di rimedi spagirici che spaziano in tutti i campi della cura del Corpo..li produce nella sua azienda..la Ser-Vis..

..e autore di questo libro..

Manuale Pratico degli Oli Essenziali

Per ultima ho lasciato la disciplina classica nell’approccio naturale alla cura dei malanni (che nell’insieme delle discipline viene indicata appunto come Naturopatia)

la Fitoterapia

..e qui non so proprio come condensare un discorso che potrebbe durare migliaia di pagine..

(ti ricordo che questo articolo..come tutto il Blog..ha l’obiettivo di indicare una Strada..poi tu dovrai seguirla secondo coscienza se vuoi Vivere a Lungo in Salute..e comunque..nonostante lo scopo divulgativo..le sezioni e gli articoli che formano questo Blog ti daranno certamente delle indicazioni che raramente potrai trovare tutte insieme in altri ambiti..e secondo un’ottica che non lasci nessun accesso ai compromessi!)

La fitoterapia più che una disciplina è la “conditio sine qua non” perché possano esistere tutte le altre discipline naturopatiche..

La manipolazione delle erbe risale ad un’epoca indeterminabile..

..noi possiamo solo arrivare fino ad Ippocrate..ma certamente tutto è iniziato ancora prima dell’uomo (i gatti mangiano erba gatta quando si sentono..costipati..)

Quando mangiamo insalata..usiamo il basilico..la salvia..il timo..il rosmarino..ecc..stiamo già facendo fitoterapia..perché tutti questi prodotti vegetali hanno caratteristiche che si attiveranno nell’organismo..sorreggendolo..

..il passo successivo sono le tisane (ma partendo dalle erbe fresche o essiccate..non in bustina!)..che grazie all’acqua calda vengono estratti principi attivi curativi..

..poi le estrazioni..che vengono effettuate con diversi sistemi..ognuno di essi privilegerà una parte di pianta piuttosto che l’altra..attivando una certa particolarità del principio attivo rispetto ad un’altra..

..fino ai procedimenti della Spagiria..dove si estrae la Quintessenza..la Forma Eterica del vegetale..oltre la quale la materia finisce e si entra nel campo dello Spirito..

..o dell’Omeopatia..dove si raggiunge lo stesso risultato..diluendo e “succussando” di continuo fino a livelli “extra-materiali” (ti rimando ai libri indicati sopra per conoscere questo incredibile procedimento..)

Per saperne di più sulla Fitoterapia ti rimando al testo che ho consigliato all’inizio dell’articolo..Fitoterapia…………….

..più questi altri che evidenziano in quante sfaccettature possa dividersi questa disciplina medica..e il primo è dello stesso autore.. Jean Valnet

Aromaterapia

Le Tisane Terapeutiche

Seguono alcune proposte editoriali relative ad altre discipline naturopatiche meno diffuse (in Italia)..ma non per questo meno efficaci..

Cromoterapia

..di Christa Muths..

..i colori con le loro diverse vibrazioni possono interagire con l’organismo riequilibrando la Forza Vitale propria dell’organo a cui vengono applicati..

Mani di Luce

..la pranoterapia è una delle più antiche tecniche di guarigione conosciute..e si basa sul Prana..l’Energia che circola nell’organismo e che lo mantiene in vita..questa tecnica usufruisce del Prana dell’operatore per ristabilire quello del ricevente..

Reiki

..di Francesca Drago..

..simile alla Pranoterapia (ma non dirlo ad un operatore Reiki! 😀 )..la differenza sta nel fatto che l’Energia guaritrice non viene dall’operatore ma dall’Universo..da quell’Energia che entra ed esce da ognuno di noi senza sosta..e mantiene la Vita..

Ayurveda

..di Arya Bhushan Bhardwaj..

..è equiparabile alla Medicina Tradizionale Cinese..ma ha origine in India..e la sua pratica si sviluppa sul piano fisico..mentale..spirituale (considera che per “spirituale” qui non si intende religioso secondo la cultura occidentale..ma in questi casi rappresenta un fatto Scientifico – maiuscolo – legato ai movimenti della Forza Vitale all’interno e all’esterno del Corpo..)

Shiatsu

..una tecnica di massaggio estremamente raffinata ed efficace..anche questa non lavora sulla forma di muscoli o tendini ma sull’Energia Vitale che scorre in essi..

La Cristalloterapia

..di Josè Ciaccio e Donata Secchi..

..altra variante dell’uso di ciò che abbiamo attorno assimilabile al nostro Corpo e alla nostra Anima..tutto ha influenza su di noi!

(..con questo Blog cerco di aprirti la Coscienza sulle immense opportunità che abbiamo per entrare a far parte della Vita..mentre il più delle volte ci chiudiamo in scatolette in cui teniamo solo quello che la cultura ordinaria..(la TV..) ci offre..chiudendo gli occhi su di una Creazione immensa e variegata..)

Sull’Agopuntura

..di Elisa Rossi..

..questa disciplina fa parte della Medicina Tradizionale Cinese..ma può essere anche presa come disciplina a parte..questo libro permette di comprenderla da utente e non da operatore..

Iniziazione alla Kinesiologia

Iniziazione alla kinesiologia. Equilibrio energetico e rafforzamento  muscolare: Amazon.it: Holdway, Ann: Libri
..di Ann Holdway..

..come al solito cerco di consigliare libri divulgativi piuttosto che “professionali”..soprattutto per quelle discipline che è impossibile praticare da “dilettante”..

Iniziazione all’Osteopatia

Come il kinesiologo..anche l’osteopata si occupa di postura e efficienza della muscolatura e dello scheletro..

Il Rebirthing

..questa è una tecnica particolare che permette al paziente di entrare molto profondamente nella propria psiche..e risolvere problemi soprattutto legati a traumi infantili..sensi di colpa..o dipendenze..e tende a migliorare la propria autostima..

Spero di aver dato un’idea abbastanza ampia e che dovrebbe stimolare l’ulteriore approfondimento dell’argomento..

Questo testo l’avevo iniziato considerandolo un articolo..ma ora mi rendo conto che è molto utile per cogliere il vero senso di questo Blog..e necessario per comprendere l’importanza di cambiare direzione alla propria Salute..

Quello che dovrebbe essere chiaro è che..nonostante la straordinaria efficacia sui sintomi della medicina ordinaria..essa non può raggiungere la profondità e l’ampiezza che raggiungono le discipline naturopatiche..tradizionali o moderne che siano (che si ispirano comunque sempre a quelle tradizionali..)

..il loro unico difetto..a parte quelle che si possono gestire autonomamente..è che necessitano di un operatore esperto e cosciente di cosa stia facendo..considerando che prende in mano sia il tuo Corpo che la tua Anima..

..io comunque sono sempre disponibile per chiarimenti..contattami pure senza impegno..