L’ARTE DI MORIRE

Mamma mia che titolo inquietante!

Qualcuno farà le corna..altri si “toccheranno”..qualcuno si farà il segno della croce..dov’è il cornettooo!!! 😀

..e invece ti assicuro che solo smettendo di avere paura della morte potrai..

VIVERE A LUNGO IN SALUTE!

Ho riletto tutto il Blog e in alcuni punti ho sentito la mancanza di qualcosa..

..ho cercato nella stesura di lasciare da parte discorsi troppo profondamente spirituali perché per restare in salute non significa dover rimanere sempre a gambe incrociate pronunciando l’OM!

(..questi argomenti li tratto esaurientemente nel libro “L’Illusione della Realtà”) ……………….

..gli animali del resto non meditano sulla loro essenza o sull’Origine della Vita..eppure..almeno quelli selvatici..non si ammalano mai!

Allora qual è il punto dove si scontrano tutti i metodi..le filosofie..le scuole di pensiero..le culture?

..dove si fermano le intenzioni..le considerazioni..le attenzioni..dei vari cercatori della verità? (sempre in relazione alla salute..)

..cos’è che viene sempre tenuto da parte ..che si evita di nominare..facendo finta che non esista?

..LA MORTE!

La paura della morte è uno dei più pericolosi motivi scatenanti una malattia..

..non solo per se stessi..ma anche in relazione agli altri..per le persone che amiamo..

Ne ho già parlato..ridendo e scherzando..nella sezione ECCO COSA DEVI FARE PER RESTARE IN SALUTE..

Ora vorrei approfondire..anche perché parlare di una vita lunga in salute senza parlare di questo è come parlare di una torta senza ciliegina.. 😉

Come ho già detto in diverse parti del Blog e come ribadisce il Dottor Hamer nella sua monumentale opera..

Testamento per una Nuova Medicina Germanica………..

o nella versione ridotta

La Nuova Medicina Germanica in Breve…………………..

I traumi e le paure sono alla base di tutte le malattie..soprattutto di quelle più gravi!

..il motivo è semplice da capire..i traumi più profondi continuano a lavorare..a rodere l’anima..e quindi danneggiare l’organismo..per lungo tempo..fino a che non li si sconfigga..(non è la malattia da sconfiggere ma le motivazioni che l’hanno prodotta!)

..è uguale per le paure esagerate (come sta diventando il coronavirus per molti..)

Uno spavento momentaneo che poi si esaurisce può far nascere un orzaiolo o un foruncolo sul naso..ma una paura protratta nel tempo si insinua nell’organismo e fa danni irreparabili!

La paura della morte è una paura che si crede ancestrale ed invece è semplicemente culturale..

..gli orientali ce l’hanno da poco..cioè da quando hanno anche loro la..televisione.. 😉

L’ultima è una battuta per dire che è l’avvicinamento all’Occidente che ha prodotto il danno!..perché la paura della morte è un’anomalia prettamente occidentale..

La morte è l’unica cosa di cui siamo sicuri nella vita..da cui non ci si può esimere..nessuno lo può!

..allora perché questa paura radicata?

Nella nostra società basata ormai solo sull’accumulare e dominare..l’essere umano comincia a pensare (e preoccuparsi..) della Morte solo quando inizia la cosiddetta “vecchiaia”..

..e prima di questa siamo organizzati in altre classi anagrafiche ben determinate..

  • l’infanzia..che arriva fino alla pubertà..
  • l’adolescenza..che “deve” avere caratteristiche ben definite e che finisce a 19 anni..
  • la giovinezza..che arriva fino ai 29..
  • la maturità giovanile..non oltre i 39!..se no ti viene appioppata la sindrome di Piter Pan! 😀
  • ..e la mezza età..fino ai 49..

..dopo di che inizia la sindrome della vecchiaia..non per il “vecchio”..ma per chi gli sta attorno che così lo considererà fino alla morte (..e gliela farà pesare fino ad allora..)

Il modo giusto nell’osservazione del tempo che passa dovrebbe passare per fasi molto diverse..legate alla formazione prima del Corpo Fisico e dei Corpi Sottili..e poi alla propria capacità di mantenerli in Salute..

Come ho già detto negli articoli “L’ARTE DI GUARIRE” e “COSA SIGNIFICA ESSERE IN SALUTE”..

..è necessario andare al di là del corpo fisico..e prendere in considerazione anche gli altri Corpi che ci compenetrano..quello eterico..quello astrale..e quello mentale..

Di questi corpi i primi tre (fisico..eterico..astrale..) si formano nei primi 21 anni in fasi di 7 anni l’una..

..dopo di che inizia l’età matura..non in senso sociale o culturale..ma nel senso che l’essere umano è completo..(il corpo mentale è un po’ particolare..ne parlo nei due articoli sopra indicati..)

..tutto il tempo che rimane è un tempo relativamente lungo dove l’essere umano può operare in sintonia con le Forze che lo sorreggono..le energie senza le quali saremmo materia morta..(come ho detto non voglio entrare troppo profondamente in discorsi spirituali..quindi ognuno interpreti secondo il proprio pensiero..)

..oppure contro queste Forze!

Non credo sia difficile comprendere che quest’ultima “scelta” non sia quella più salutare!

Ho messo la parola “scelta” tra virgolette perché spesso non è una scelta vera e propria ma dipende dalle circostanze (almeno per quanto osservabile..)

..e le circostanze sono quelle che ci producono i famosi traumi e le paure..

..al di là di questo ci sono le necessarie e utili scelte di vita..e qui entra in ballo la motivazione del titolo di questo articolo..

..l’Arte di Morire..

Se guardiamo bene noi ci organizziamo e prepariamo per tutti gli obiettivi che ci prefissiamo..obiettivi di lavoro..matrimoniali..fare un figlio..le vacanze!

..obiettivi che si susseguono e che magari qualcuno lo perdiamo anche per strada..sostituito da altri ritenuti più importanti..

..ma l’unico vero obiettivo della nostra vita da cui non possiamo esimerci..e cioè morire..non lo prendiamo assolutamente in considerazione..teniamo chiusi gli occhi fino alla fine (fino a quando poi li chiuderemo definitivamente! 😀 )

Parlare della morte a chi ne ha paura è una cosa molto difficile e delicata..è come portare qualcuno che soffre di vertigini su di un alto precipizio e obbligarlo a guardar giù..(me per esempio! 😀 )

Quindi come posso fare a convincerti che la morte non fa paura?

Ci hanno provato filosofi..teologi..maestri spirituali di tutte le epoche..ma non ci sono riusciti..

Nelle culture diverse da quella occidentale questa ineluttabilità della morte è vissuta con più leggerezza (almeno per le vecchie generazioni non ancora influenzate dal..Grande Fratello..)..

..semplicemente perché danno meno importanza al proprio esteriore rispetto all’interiore..

..ma ho detto all’inizio che vorrei non entrare in discorsi spirituali (anche se è difficile parlando di questo argomento..) e restare “sul pezzo” che propongo su questo Blog..cioè..Vivere a Lungo in Salute..

Parlavo sopra degli animali selvatici..essi non hanno paura della morte..anzi!..quando sentono arrivare il momento si isolano e muoiono serenamente (gli elefanti si dice che abbiano addirittura un posto preciso..)

..nello stesso tempo posseggono quell’istinto molto utile che si chiama istinto di sopravvivenza e che li preserva da una morte prematura..

Anche noi possediamo quell’istinto..che volendo può diventare qualcosa di più..qualcosa che ha a che fare con..l’Arte di Morire..(l’intuizione..)

Dopo ti consiglierò un paio di testi interessanti che parlano della morte da diversi punti di vista..ma solo per dimostrarti come sia difficile parlarne in modo..disinvolto..

..che è il fine che mi sono proposto io (presuntuoso vero? 😀 )

Tornando agli obiettivi che ci prefiggiamo nella nostra esistenza..se prendiamo per esempio quello di aprire un’impresa..quanto tempo occupiamo per progettarla ed organizzarla?

Buona parte delle nostre giornate (e anche nottate..) le occupiamo per studiarla nei minimi particolari..in modo che siano ridotti al minimo i rischi di fallimento..

..oppure un matrimonio!

..molto spesso i matrimoni finiscono prima di iniziare perché la coppia viene snervata da questa organizzazione maniacale!

..ma quando cominceremo a pensare al fine (e alla fine..) della nostra vita?

In genere si sente parlare della morte da chi è molto anziano (..a malincuore e con nostalgia della gioventù..) o da chi viene considerato “malato terminale” (che brutta denominazione!) e conosce il proprio destino drammatico (il modo peggiore per morire!..anche perchè potrebbe essere cambiato..)

..ma un discorso obiettivo sviluppato serenamente e con cognizione di causa non lo si può fare?

Certo!..è difficile parlare di qualcosa che non si conosce..e chi la conosce veramente e da vicino non può più tornare a dirci nulla!

..ma siamo sicuri di non conoscere la Morte?

Nulla di ciò che ci rappresenta ci potrà essere oscuro se non vogliamo che lo sia..

Non è una frase filosofica..è solo un’ovvia considerazione..

Io credo che ognuno conosca pienamente la propria casa..ogni angolo ci è familiare e conosciamo particolari di essa che un visitatore occasionale non potrà mai individuare!

..allo stesso modo potremmo riconoscere tutti i particolari della nostra vita e comprendere anche quando saremo tenuti a lasciarla..ovviamente il più tardi possibile..(o comunque fino a quando non ne saremo preparati..) se smettessimo di demandare agli altri la sua conduzione!

Nella gestione di una casa potremo chiedere aiuto a qualcuno per le pulizie..le riparazioni..sul come abbellirla..ma non ci faremo dire da costoro come viverla!..non lasceremo a costoro le decisioni importanti della sua amministrazione..non ci faremo mai portare via questo piacere (e necessità..)..vorremo goderne fino a quando diventerà necessario..lasciarla..

..invece è proprio quello che facciamo regolarmente con la nostra “casa” organica..demandando ad altri la sua gestione e responsabilità (medici..religiosi..psicologi..politici..) invece di farci semplicemente aiutare..senza più aspettative di quante ne possiamo avere noi per noi stessi..a mantenerla pulita e funzionale..

Viene confuso spesso (quasi sempre) l’istinto di sopravvivenza con la paura della Morte..

Come ho indicato sopra..l’istinto di sopravvivenza è presente in tutti gli esseri viventi (meno nelle piante..anche se qualcuno lo confonde con la forza che hanno queste di germinare anche in ambiente ostile..)

..anche in quelli che non hanno paura della morte..

..perché?

Sì..mi sto arrampicando sugli specchi perché non voglio farne un discorso spirituale..ma solo umanamente organico!

(come ho detto sopra..questi discorsi li faccio abbondantemente nel libro “L’Illusione della Realtà”..)………

..però non posso esimermi dal dire che nasciamo in questa manifestazione per un fenomeno originale (qualcuno lo chiama peccato..altri Big Bang..io nel libro suindicato lo indico con “l’ellisse della caccola” 😉 ) e che ad un certo punto dobbiamo lasciarla..

..ma non tutti la lasceranno allo stesso modo..o la lasceranno del tutto (si potrebbe parlare di Reincarnazione o di Nirvana..Paradiso..o altre fasi post mortem..ma non ne ho intenzione in questa sede..)

..ognuno di noi avrà la propria Morte..è così anche per gli animali e le piante..

..ma quello che vorrei che tu riconoscessi è che solo riflettendo sulla tua Morte (qualsiasi pensiero spirituale o religioso tu abbia..) potrai Vivere a Lungo in Salute!

..e soprattutto se non ne avrai paura!

Se tu curi la tua casa essa sarà sempre nelle condizioni migliori e più piacevole da vivere..

..così come permettendo al tuo organismo di restare in Salute..potrai prepararti alla morte serenamente e con consapevolezza..

Gli ostacoli che hai davanti e che potrebbero impedirti di raggiungere la fine della vita terrena con queste prerogative io non li conosco..devi conoscerli tu..e certamente saranno un intralcio..

..ma di tempo ne hai (per come la penso io anche di più di quanto sembri..) ed è necessario sfruttarlo nel modo migliore..

..è un vero peccato sprecarlo!

Ti starai chiedendo quando comincerò ad illustrarti l’Arte di Morire..

..quando ti darò le indicazioni per poter morire con Arte..quali esercizi fare..letture..rimedi..

..ma non ti sei accorto/a che in questo Blog non si parla d’altro!

Vivere in Salute..l’Arte di Guarire..non sono altro che il preludio..il metodo..la preparazione..per morire con Arte (qualcuno potrà dire anche “in grazia di Dio”..)..con la consapevolezza di aver fatto tutto il possibile per passare “dall’altra parte” nel miglior modo possibile..pronti a ciò che ci aspetta..(perché ci aspetta di tutto!..nella sezione ECCO COSA DEVI FARE PER RESTARE IN SALUTE parlo della mia esperienza pre-morte e indico come informarsi di questo in modo oggettivo..)

Ovviamente non è tutto qui..questa è solo la punta dell’iceberg..il nastro di partenza senza il quale non parti nemmeno!

Qualsiasi cosa tu possa pensare di fare per esorcizzare la paura della Morte (sentimentalismi vari..religiosi..sociali..scientifici..filosofici..letterari..) non servirà a nulla se prima non realizzi le basi organiche che ti permetteranno di scegliere secondo Coscienza (l’unico Libero Arbitrio possibile!)

..quindi se non rendi adatto il tuo Corpo (in Alchimia..Atanor..) non potrai elaborare nulla (in Alchimia..Solve et Coagula..) che possa permettere un risultato (in Alchimia..Purificazione..) adatto al passaggio della tua Essenza alla Manifestazione Superiore..(in Alchimia..trasformazione del Piombo in Oro..)

A questo punto ti consiglio quel paio di testi a cui ho accennato prima..

..due testi in cui ognuno parte da una cultura apparentemente agli antipodi dell’altro..ma che alla fine si incontrano nell’unico fine..morire con Arte..

Lo Stato Intermedio

Nascere, Vivere e Morire

..ma poco prima di pubblicare questo articolo mi è venuto in mente un Maestro che certamente ha un’idea della Morte che non si discosta molto dalla mia..Rudolf Steiner..

..e voglio proporti un suo testo che certamente ti permetterà di farti un’opinione ancora più ampia su questo argomento..

Spirito e Materia, Vita e Morte

..ovviamente io sono sempre disponibile..(contattami!)